EVENTI DICEMBRE 2018

COSA FARE IN VERSILIA?

Quando si pensa alla Versilia, subito diventa naturale l’associazione con l’estate, il sole, il mare e il divertimento.

Ma non lasciamoci intimorire dalle altre stagioni!

La nostra zona, a metà strada tra il Mar Tirreno e le Alpi Apuane, è una meta ricca e piena di sorprese anche in  periodo autunnale / invernale / primaverile.
Scopriamo insieme cosa fare in Versilia!

– Spa e centri benessere
La Versilia raccoglie nella sua area tantissime locations in cui è possibile poter fuggire dalla routine quotidiana per godersi piacevoli momenti di assoluto relax, coccolati dal calore di saune e bagni turchi e dalle sapienti tecniche di massaggio di staff competenti e professionali.

Mostre, musei e visite
L’arte e la cultura, tasselli fondamentali per tutta la regione, trovano anche in Versilia la propria valorizzazione.Pietrasanta, “la piccola Atene”, ha ospitato mostre di Igor Mitoraj e Fernando Botero; Stazzema, sede del Parco della Pace e del Museo della resistenza, ospita anche, nelle vicinanze, l’Antro del Corchia, un percorso sotterraneo di oltre 60 km all’interno del parco Regionale; Seravezza e Forte dei Marmi, in cui si trovano alcune delle ville più belle della famiglia dei Medici, fatte di marmo e di storia; a Massarosa, affacciata sul lago di Massaciuccoli, è invece possibile visitare un’area archeologica che preserva resti dell’antico Impero Romano ancora in ottimo stato.

Sport e territorio
Nonostante le più frequenti piogge e il tempo più variabile, il territorio della Versilia offre comunque la possibilità di praticare molti sport e attività all’aria aperta. I più quotati sono la mountain-bike ed il trekking, in gruppi organizzati o in solitaria, con percorsi di ogni genere, affacciati sulla costa e sul mare, inerpicati lungo i sentieri di montagna oppure attraverso le cittadine, i borghi e l’Art Nouveau di Viareggio. Da non perdere la scalata verso la cima del Monte Matanna, o verso quella, più alta in assoluto, del monte Pisanino, che caratterizzano Le Alpi Apuane.

La via Francigena

La Via Francigena è quella strada che i pellegrini percorrevano a piedi da Canterbury a Roma o al porto di Brindisi, in visita alla tomba di Pietro. Ben due tappe del percorso si trovano in Versilia, e precisamente la numero 4 in Toscana, da Avenza a Pietrasanta, e la numero 5 in Toscana, da Pietrasanta a Lucca. Quale migliore opportunità per fare un tuffo nel passato e ripercorrere i luoghi immersi nella natura Toscana, all’insegna dell’avventura e della riflessione interiore.

Carnevale di Viareggio
Il mese di Febbraio in Italia è il mese dedicato ai festeggiamenti di Carnevale. Il Carnevale di Viareggio è il più famoso carnevale della Toscana, con cinque grandi parate nel mese di febbraio, durante le quali gli abitanti e i visitatori si travestono con maschere e costumi preparati appositamente per l’evento e seguono gli enormi carri lungo il corso viareggino, a ritmo di musica e danze.

-Mercati settimanali

Lunedì: Seravezza & Lido di Camaiore (Viale J.F. Kennedy)

Martedì: Massarosa, Viareggio (ex campo di aviazione), Capezzano Pianore (Piazza degli Alpini)

Mercoledì: Forte Dei Marmi (Piazza Gugliemo Marconi), Stiava

Giovedì: Pietrasanta (Piazza Statuto), Viareggio (Passeggiata e centro città), Lido di Camiore (Passeggiata)

Venerdì: Camaiore (Via Orbedan), Torre del Lago Puccini, Vallecchia

Sabato: Tonfano, Querceta, Viareggio (Marco Polo)

EVENTI NOVEMBRE 2018

COSA FARE IN VERSILIA?

Quando si pensa alla Versilia, subito diventa naturale l’associazione con l’estate, il sole, il mare e il divertimento.

Ma non lasciamoci intimorire dalle altre stagioni!

La nostra zona, a metà strada tra il Mar Tirreno e le Alpi Apuane, è una meta ricca e piena di sorprese anche in  periodo autunnale / invernale / primaverile.
Scopriamo insieme cosa fare in Versilia!

– Spa e centri benessere
La Versilia raccoglie nella sua area tantissime locations in cui è possibile poter fuggire dalla routine quotidiana per godersi piacevoli momenti di assoluto relax, coccolati dal calore di saune e bagni turchi e dalle sapienti tecniche di massaggio di staff competenti e professionali.

Mostre, musei e visite
L’arte e la cultura, tasselli fondamentali per tutta la regione, trovano anche in Versilia la propria valorizzazione.Pietrasanta, “la piccola Atene”, ha ospitato mostre di Igor Mitoraj e Fernando Botero; Stazzema, sede del Parco della Pace e del Museo della resistenza, ospita anche, nelle vicinanze, l’Antro del Corchia, un percorso sotterraneo di oltre 60 km all’interno del parco Regionale; Seravezza e Forte dei Marmi, in cui si trovano alcune delle ville più belle della famiglia dei Medici, fatte di marmo e di storia; a Massarosa, affacciata sul lago di Massaciuccoli, è invece possibile visitare un’area archeologica che preserva resti dell’antico Impero Romano ancora in ottimo stato.

Sport e territorio
Nonostante le più frequenti piogge e il tempo più variabile, il territorio della Versilia offre comunque la possibilità di praticare molti sport e attività all’aria aperta. I più quotati sono la mountain-bike ed il trekking, in gruppi organizzati o in solitaria, con percorsi di ogni genere, affacciati sulla costa e sul mare, inerpicati lungo i sentieri di montagna oppure attraverso le cittadine, i borghi e l’Art Nouveau di Viareggio. Da non perdere la scalata verso la cima del Monte Matanna, o verso quella, più alta in assoluto, del monte Pisanino, che caratterizzano Le Alpi Apuane.

La via Francigena

La Via Francigena è quella strada che i pellegrini percorrevano a piedi da Canterbury a Roma o al porto di Brindisi, in visita alla tomba di Pietro. Ben due tappe del percorso si trovano in Versilia, e precisamente la numero 4 in Toscana, da Avenza a Pietrasanta, e la numero 5 in Toscana, da Pietrasanta a Lucca. Quale migliore opportunità per fare un tuffo nel passato e ripercorrere i luoghi immersi nella natura Toscana, all’insegna dell’avventura e della riflessione interiore.

Carnevale di Viareggio
Il mese di Febbraio in Italia è il mese dedicato ai festeggiamenti di Carnevale. Il Carnevale di Viareggio è il più famoso carnevale della Toscana, con cinque grandi parate nel mese di febbraio, durante le quali gli abitanti e i visitatori si travestono con maschere e costumi preparati appositamente per l’evento e seguono gli enormi carri lungo il corso viareggino, a ritmo di musica e danze.

-Mercati settimanali

Lunedì: Seravezza & Lido di Camaiore (Viale J.F. Kennedy)

Martedì: Massarosa, Viareggio (ex campo di aviazione), Capezzano Pianore (Piazza degli Alpini)

Mercoledì: Forte Dei Marmi (Piazza Gugliemo Marconi), Stiava

Giovedì: Pietrasanta (Piazza Statuto), Viareggio (Passeggiata e centro città), Lido di Camiore (Passeggiata)

Venerdì: Camaiore (Via Orbedan), Torre del Lago Puccini, Vallecchia

Sabato: Tonfano, Querceta, Viareggio (Marco Polo)

FESTIVAL DELL’ORIENTE 2018

Immergersi nelle culture e nelle tradizioni di un Continente sconfinato.

Il 1-2-3-4 Novembre 2018, il Festival dell’Oriente torna a Carrara, presso il complesso fieristico Carrara Fiere.

Mostre fotografiche, bazar, stand commerciali, gastronomia tipica, cerimonie tradizionali, spettacoli folklorisitici, medicine naturali, concerti, danze e arti marziali si alterneranno nelle numerose aree tematiche dedicate ai vari paesi in un continuo ed avvincente susseguirsi di show, incontri, seminari ed esibizioni.

Interagisci e sperimenta gratuitamente decine di terapie tradizionali, visita il settore dedicato alla salute e al benessere con i suoi padiglioni dedicati alle terapie olistiche, le discipline bionaturali, yoga, ayurvedica, fiori di bach, thetahealing, meditazione, spazio vegano, reiki, massaggi, ci kung, tai chi chuan, shiatsu, tuina, bio musica, rebirthing, integrazione posturale, e molte altre ancora. Lasciati trasportare nella magia dell’oriente: India, Cina, Giappone, Thailandia, Corea del Sud, Indonesia, Malesia ,Vietnam, Bangladesh, Mongolia, Nepal, Rajasthan, Sri Lanka, Birmania, Tibet ect…

 

ALCUNI DEGLI SPETTACOLI CHE ANDRANNO IN SCENA:

DUO NICHIRINKA, TAIKO E KOTO GIAPPONESI

Una collaborazione di strumenti tradizionali giapponesi, tra il ritmo dei tamburi giapponesi di Takuya Taniguchi e la delicata e aggraziata melodia del koto di Aki Sato. Una performance di composizioni originali contemporanee di Takuya Taniguchi accoppiate a brani classici.

DANZA DEI LEONI SUI PALI

Torna la suggestiva danza del leone, spettacolo della tradizione cinese, con una grande novità per l’Italia: ben due i leoni che danzano ed eseguono la loro difficile coreografia sospesi sui pali a quasi 2 metri di altezza….

KHUKH MONGOL

Eccellenti rappresentanti della musica e del folklore della Mongolia, il gruppo “Khukh Mongol” propone un vasto repertorio di musica strumentale tradizionale, canti e danze, in particolare il classico Khoomii. Le performances si svolgono con il supporto degli strumenti musicali tipici, come il Morin Huur (il classico mandarino Mongolo) o il Guzheng (strumento a corde che si suona su un supporto rialzato), ed i musicisti insossano il tradizionale abito di broccato dell’aristocrazia Mongola.

ANZA BHANGRA

Il Bhangra è una forma di musica e danza che ha origine nella regione del Punjab del Pakistan e dell’India. Il bhangra nasce come una danza ballata dagli agricoltori per festeggiare l’arrivo della primavera, un tempo nota come Vaisakhi. I ballerini utilizzano abiti coloratissimi in un vortice di coreografie ricche di energia, sincronia, colori e divertimento. Nasce come ballo di gruppo principalmente maschile, danzato da agricoltori fieri e soddisfatti.

CHINESE FACE MASK CHANGING

Il face mask changing e’ un’arte Cinese caratteristica dell’Opera del Sichuan. Agli inizi faceva parte della commedia tradizionale, l’attore per mostrare al pubblico
i vari stati d’animo del personaggio, sostituiva una ad una le maschere del volto con movimenti rapidi, quasi impercettibili. Nel corso degli anni si è evoluto, diventando uno spettacolo a sè molto amato. Per il modo in cui le maschere si succedono l’una all’altra, il face mask changing viene da molti considerato uno spettacolo di magia, di cui e’ vietato svelare il segreto.

IL FASCINO DEL TANGO ORIENTALE

Sensualità e raffinatezza, eleganza e seduzione si fondono in un incontro tra Oriente ed Occidente con lo stile del Tango Orientale.
Connubio tra la danza mediorientale ed il classico tango argentino, questo stile verrà proposto dalla splendida Jamilah, straordinaria danzatrice che vi ammalierà con le sue sinuose movenze eseguite su ritmi caldi e coinvolgenti.

DISCOTECA INDIANA

I visitatori del Festival dell’Oriente non saranno soltanto semplici spettatori, ma veri e propri protagonisti di alcuni momenti di “Discoteca Indiana”!
I nostri gruppi di danzatori Bhangra e danzatori Bollywood infatti, al termine delle proprie performance, coinvolgeranno il pubblico in divertentissime danze
di gruppo, per scatenarsi al ritmo dei brani tradizionali ed in compagnia dei nostri artisti. Ricreeremo insieme una grande coreografia collettiva, per un divertimento senza pari.

THAMAAK LO SCIAMANO

Thamaak, primo sciamano di cultura Italiana, crea happening attraverso il potente canto ed il suono dei tamburi, creando stati di coscienza tali da indurre alla guarigione energetica liberando pesi interiori, esaltando la gioia creando un benessere diffuso in tutto il corpo.

Thamaak è lo sciamano del suono, che emana una grande onda d’energia che pervade le cellule del corpo e le illumina di nuova energia vitale. Thamaak è l’equilibrato connubio tra Arte, fantasia e creatività, nella sua vita ha cercato di sperimentare e rendere consapevole ogni azione emotiva, cosi da comprendere l’essenza dell’uomo.

DANZE FOLKLORISTICHE MEDIORIENTALI

Egitto, Tunisia, Libia, Armenia, Turchia, Libano e tantissimi altri affascinanti paesi: al Festival dell’Oriente non mancherà un omaggio al mondo Mediorientale, carico di sensualità, seduzione e magia. Sul palco si alterneranno le danze più rappresentative di queste splendide terre, eseguite con gli abiti e gli accessori tradizionali. Dalla Ghawazee alla Dabke, dal Saidi al Raqs al Sayf e tantissimi altri stili, rappresentati in tutta la loro tipicità e bellezza.

DANZA DEL VENTRE – BELLY DANCE

Emblema per antonomasia della femminilità, della grazia e della sensualità, non può mancare al Festival dell’Oriente il giusto spazio dedicato all’affascinante arte della Danza del Ventre (o Belly Dance). Movenze sinuose ed eleganti, scandite da ritmi conturbanti e coinvolgenti, eseguite da splendide maestre di quest’arte meravigliosa, che
vi lasceranno senza fiato e vi trasporteranno magicamente nell’atmosfera incantata delle sensuali Notti d’Oriente.

COSTRUZIONE DEL MANDALA

Il più antico e rappresentativo cerimoniale Tibetano

I Mandala sono magici specchi del momento presente del nostro cammino, donano forma e colore alla nostra maestosa danza interiore, infinita come l’eternità. In occasione del Festival, sotto l’egida dell’associazione Tibet Culture House Italia del suo Presidente Tam Ding Choepel, 6 Monaci del Monastero Samten Choeling di Varanasi costruiranno un meraviglioso mandala con sabbie colorate. Per completare il Mandala occorreranno ai monaci un paio di giorni. L’ultimo giorno della manifestazione i visitatori del Festival assisteranno alla sua distruzione come da cerimoniale Tibetano e alla consegna della sabbia sacra del Mandala.

ACROYOGA – LO YOGA ACROBATICO

Un’emozionante disciplina che combina la spettacolarità della coordinazione e della danza acrobatica con le proprietà terapeutiche e rilassanti dello yoga. Una vera e propria danza di coppia, dove a ritmo di musica vengono eseguiti movimenti fluidi ed armoniosi grazie a grandi capacità atletiche, equilibrio, flessuosità e soprattutto sincronia tra i due artisti.

 

ECCO ALCUNE FOTO:

1-Vestizione del kimono

2- Danza Bhangra

 

 

3- Contorsionismo mongolo

 

4-Danza del ventre

 

5- Danza dei leoni

 

6- Danza tradizionale coreana

7- Chinese face mask changing

 

 

8- Yoga acrobatico

 


CINQUE TERRE DA SCOPRIRE!

Rendi speciale la tua vacanza!

Ci sono molti posti intorno a noi da scoprire e le Cinque Terre sono una di quelle da non perdere.  Sono raggiungibili in una giornata dalla Versilia e puoi vederle e viverle in molti modi.
Ecco alcuni suggerimenti per esplorarle e conoscerle in modo diverso dalle solite rotte turistiche.
Prova qualcosa che non hai mai fatto prima e che ti lascerà un ricordo indimenticabile o semplicemente goderti nuove esperienze.

 

–  TOUR DEL VINO A RIOMAGGIORE OPPURE A MANAROLA  –  VISITA NEL VIGNETO IN CANTINA CON VIGNAIOLO.

Durante questo tour accompaganti da un vignaiolo di Riomaggiore, avrete la possibilità di assaggiare due vini prodotti secondo metodi naturali, senza alcun utilizzo di additivi. Avrete l’occasione di visitare il vigneto, centro focale della produzione, a seguire la cantina e, per concluder la giornata al meglio, parteciperete ad una degustazione accompagnata dalla tipica focaccia ligure.

–  DEGUSTAZIONE DI VINI IN CANTINA A MANAROLA

Durante il tour, potrete gustare un vino bianco DOC delle Cinque Terrea, un vino rosso IGT ed il famoso Schiacchetrà, il celebre vino passito della zona.

La degustazione sarà accompagnata da saporiti stuzzichini tipici.

–  CORSO DI PESTO A MANAROLA O A LEVANTO

Il corso di pesto a Manarola si svolgerà in un tipico bar con vista impareggiabile sul paese mentre a Levanto, sarà effettuato in un vero e proprio laboratorio.

In entrambi i corsi, vi saranno spiegati la storia e i segreti di questo prodotto tipico ligure.

–  UNA GIORNATA IN BARCA A VELA

Un suggestivo tour a bordo di una barca a vela passando da Lerici alla Palmaria, dirottando poi sulle Cinque Terre.

Mentre non vi stancherete di ammirare la belezza del paesaggio, pranzerete a bordo con un pasto a base di gustose specialità locali.

– TOUR DI PESCA SPORTIVA DA MONTEROSSO

Equipaggiati da un’attrezzatura all’avanguardia a bordo di una barca dedicata, andrete a caccia di pesce azzurro a poche miglia dalla costa delle Cinque Terre e nella zona di Punta Mesco, ritenuta una delle piiù pescose al mondo per la specie di tonni giganti.

Il tour comincia da Levanto al mattino presto e vi sarà offerta una colazione leggera.

–  PARAPENDIO SU MONTEROSSO O SULLA TOSCANA

Il tour, caratterizzaro dall’adrenalina e dalla vista mozzafiato, prenderà vita sulle colline di Monterosso da ottobre a fine aprile.

Durante la stagione estiva, si sposta in Toscana vicino a Pisa o a Lucca secondo la disponibilità del pilota e delle condizioni meteo.

–  SCOPRI LE CINQUETERRE CON IL BUS SALI E SCENDI

Il servizio di trasporto a terra permette di ammirare con un occhio diverso la bellezza delle Cinqueterre.

Questo servizio vi permetterà di muovervi in libertà fra La Spezia e i meravigliosi paesi del Levante ligure, scegliendo in autonomia quali fermate effettuare e quanto tempo trattenervi nelle diverse località.

–  VIBRANT VERNAZZA –  CORSO DI ACQUARELLO

Verrete guidati in queste esperienza da un’artista di professione che vive nel paese e che vi incoraggierà ad essere audaci e a sperimentare nel processo pittorico e creativo.

–  SERVIZIO FOTOGRAFICO ALLE CINQUE TERRE

Insieme a un fotografo professionista, sceglierete la location che più vi piace e la sessione avrà inizio.

–  MOUNTAIN BIKE TRA LE CINQUE TERRE E IL GOLFO DELLA SPEZIA

Partendo in mountain bike da La Spezia, salirete verso crinali mozzafiato percorrendo la strada in direzione Porto Venere, da cui ammirerete il Golfo dei Poeti.

Da qui, proseguirete fino al cuore del Parco Nazionale dove avrà luogo un pranzo a base delle specialità locali.

 

EVENTI

COSA FARE IN VERSILIA?

Quando si pensa alla Versilia, subito diventa naturale l’associazione con l’estate, il sole, il mare e il divertimento.

Ma non lasciamoci intimorire dalle altre stagioni!

La nostra zona, a metà strada tra il Mar Tirreno e le Alpi Apuane, è una meta ricca e piena di sorprese anche in  periodo autunnale / invernale / primaverile.
Scopriamo insieme cosa fare in Versilia!

– Spa e centri benessere
La Versilia raccoglie nella sua area tantissime locations in cui è possibile poter fuggire dalla routine quotidiana per godersi piacevoli momenti di assoluto relax, coccolati dal calore di saune e bagni turchi e dalle sapienti tecniche di massaggio di staff competenti e professionali.

Mostre, musei e visite
L’arte e la cultura, tasselli fondamentali per tutta la regione, trovano anche in Versilia la propria valorizzazione.Pietrasanta, “la piccola Atene”, ha ospitato mostre di Igor Mitoraj e Fernando Botero; Stazzema, sede del Parco della Pace e del Museo della resistenza, ospita anche, nelle vicinanze, l’Antro del Corchia, un percorso sotterraneo di oltre 60 km all’interno del parco Regionale; Seravezza e Forte dei Marmi, in cui si trovano alcune delle ville più belle della famiglia dei Medici, fatte di marmo e di storia; a Massarosa, affacciata sul lago di Massaciuccoli, è invece possibile visitare un’area archeologica che preserva resti dell’antico Impero Romano ancora in ottimo stato.

Sport e territorio
Nonostante le più frequenti piogge e il tempo più variabile, il territorio della Versilia offre comunque la possibilità di praticare molti sport e attività all’aria aperta. I più quotati sono la mountain-bike ed il trekking, in gruppi organizzati o in solitaria, con percorsi di ogni genere, affacciati sulla costa e sul mare, inerpicati lungo i sentieri di montagna oppure attraverso le cittadine, i borghi e l’Art Nouveau di Viareggio. Da non perdere la scalata verso la cima del Monte Matanna, o verso quella, più alta in assoluto, del monte Pisanino, che caratterizzano Le Alpi Apuane.

La via Francigena

La Via Francigena è quella strada che i pellegrini percorrevano a piedi da Canterbury a Roma o al porto di Brindisi, in visita alla tomba di Pietro. Ben due tappe del percorso si trovano in Versilia, e precisamente la numero 4 in Toscana, da Avenza a Pietrasanta, e la numero 5 in Toscana, da Pietrasanta a Lucca. Quale migliore opportunità per fare un tuffo nel passato e ripercorrere i luoghi immersi nella natura Toscana, all’insegna dell’avventura e della riflessione interiore.

Carnevale di Viareggio
Il mese di Febbraio in Italia è il mese dedicato ai festeggiamenti di Carnevale. Il Carnevale di Viareggio è il più famoso carnevale della Toscana, con cinque grandi parate nel mese di febbraio, durante le quali gli abitanti e i visitatori si travestono con maschere e costumi preparati appositamente per l’evento e seguono gli enormi carri lungo il corso viareggino, a ritmo di musica e danze.

-Mercati settimanali

Lunedì: Seravezza & Lido di Camaiore (Viale J.F. Kennedy)

Martedì: Massarosa, Viareggio (ex campo di aviazione), Capezzano Pianore (Piazza degli Alpini)

Mercoledì: Forte Dei Marmi (Piazza Gugliemo Marconi), Stiava

Giovedì: Pietrasanta (Piazza Statuto), Viareggio (Passeggiata e centro città), Lido di Camiore (Passeggiata)

Venerdì: Camaiore (Via Orbedan), Torre del Lago Puccini, Vallecchia

Sabato: Tonfano, Querceta, Viareggio (Marco Polo)

 

 

 

 

 

Le nostre nuove offerte 2019!

Lasciati trasportare  –  #Summer2019

 

 

Rimanete collegati…  Le nostre offerte per l’estate 2019 aspettano solo voi!

Qui trovi tutte le migliori  Offerte Speciali 2019 per le tue prossime Vacanze in Versilia.

 

onemorenight240

One more night 1 – 26 Maggio 2019

Soggiorno di quattro notti al prezzo di tre. Sistemazione in camera doppia per due persone con una ricca colazione a buffet inclusa. Supplemento mezza pensione + 12,00 Euro al giorno a persona con la possibilità di scelta giorno per giorno tra pernottamento e prima colazione o mezza pensione.

Prenota qui

 

 

shortstay-240

Speciale Short Stay domenica – giovedì  ESTATE 2019

Short Stay – Soggiorna minimo 3 notti da Domenica a Giovedì e approfitta dello sconto del 10% sulla tariffa giornaliera. Offerta disponibile 28 maggio – 25 giugno 2017.La tariffa comprende pernottamento e prima colazione a buffet.
Wi-Fi accesso a internet in tutta la struttura e il parcheggio gratuito.

Prenota qui

 

 

Speciale Giugno 2019

I nostri migliori prezzi per la vostra vacanza al mare con la famiglia. Da 130 euro in mezza pensione e spiaggia inclusa.3 – 16 giugno 2019. Prenota almeno 5 notti in mezza pensione e noi ti regaliamo il servizio spiaggia e il noleggio di 2 teli da mare.

I bambini fino a 5 anni soggiornano gratuitamente. Disponibile anche la pensione completa. (Max 1 bimbo gratis)

Prenota qui

 

 

Settimana Blu 2019

Tra il 01 – 08 Luglio una settimana di relax tra le onde del mare. Con trattamento di mezza pensione e servizio spiaggia incluso a partire da 595 Euro a persona. La tariffa include pernottamento, prima colazione a buffet, pranzo o cena e servizio spiaggia. Wi-Fi accesso a internet in tutta la struttura e il parcheggio gratuito. Bambini sotto i 5 anni gratis (Max 1 bimbo gratis).

Prenota qui

 

 

Prolunga l’estate 08 – 22 settembre 2019

Prolunga l’estate al mare con tariffe speciali dal 09 – 23 settembre con soggiorno minimo di 4 notti. Trattamento di mezza pensione e servizio spiaggia sono inclusi. La tariffa include pernottamento, prima colazione a buffet, cena e servizio spiaggia. I bambini sotto 6 anni soggiornano gratuitamente. (Max 1 bimbo gratis per camera)

Prenota qui

 

 

LUCCA COMICS 2017

L’ edizione 2017 di Lucca Comics & Games, dall’1 al 5 novembre, sarà dedicata agli Eroi: di carta dei fumetti e dei romanzi fantasy, di pixel dei videogiochi, di celluloide dei film e delle serie tv, ma soprattutto gli eroi in carne e ossa, i nostri spettatori, che si mettono in viaggio per creare ogni anno il più grande community event europeo.

Un universo così grande e colorato, che a ogni edizione si ricrea e si rinnova sempre più ricco e affascinante, si regge su valori comuni: nell’anno 51 dell’evento, ascoltando il nostro pubblico, parlando con chi tutti gli anni vive la manifestazione, interagendo con chi la commenta, la critica, la ama sui nostri canali social, abbiamo individuato questi cinque valori, che fanno di Lucca Comics & Games un viaggio unico e sempre nuovo, un’avventura impegnativa ma irrinunciabile, un momento di incontro e di partecipazione.

A presentare le principali novità dell’edizione 2017, Alessandro Tambellini, sindaco di Lucca; Rossana Sebastiani, in rappresentanza della Provincia di Lucca; Francesco Caredio, presidente Lucca Crea Srl; Emanuele Vietina, direttore esecutivo Lucca Crea Srl; Andrea Parrella, head of sales Lucca Crea Srl; Jacopo Moretti, programmazione eventi Lucca Crea Srl e, via skype, in collegamento da Seoul Giovanni Russo, coordinamento eventi e programmazione Lucca Crea Srl.

I cinque valori di Lucca Comics & Games sono l’ideale completamento del claim 2017, Heroes, il manifesto identitario del nostro universo e i suoi appassionati. Un eroe, per essere tale, si mette infatti in viaggio verso l’avventura, anche se non si sente pronto, anche se ha paura. Attraverso le prove che affronterà sarà aiutato dai vecchi amici, ne conoscerà di nuovi, e tornerà trasformato. A Lucca, ogni anno, succede proprio questo.

Una manifestazione che è sempre più internazionale come dimostra il collegamento in diretta di Giovanni Russo, attualmente a Seoul, per una residenza artistica e per tessere nuovi rapporti internazionali per il festival.

  • Community. Lucca Comics & Games è un momento di partecipazione del pubblico, che diventa protagonista e non solo spettatore. La manifestazione è costruita dai fan che la rendono unica al mondo, che vivono in prima persona il sogno autoriale preferito, e ne creano di propri: un appuntamento, un incontro, un nuovo storytelling. Dunque… #aLuccaPartecipiamo.

  • Inclusion. La manifestazione è per tutti, non vuole escludere nessuno, perché ognuno può svelarci un segreto o farci conoscere altri eroi: #aLuccaAccettiamo di essere tutti diversi l’uno dall’altro, gli appassionati di fumetto si aprono ai gamer, i cosplayer accolgono i lettori, gli esperti di fantasy si aprono ai fan di zombie e vampiri, gli otaku agli amanti del Far West. La diversità è la parte più bella dell’avventura.

  • Discovery. Conoscere nuovi mondi, varcare la frontiera come ogni viaggiatore. A Lucca si viene per celebrare la passione per il proprio mondo, ma anche per scoprirne uno di cui si ignorava l’esistenza. Coi fumetti, coi libri o i videgiochi, a Lucca ci spingiamo oltre le nostre preferenze, ogni anno #aLuccaScopriamo una zona del festival mai visitata. Si cresce anche così.

  • Respect. Essere apprezzati e apprezzare: #aLuccaRispettiamo tutti, ma soprattutto – come i veri eroi – amiamo la terra che calchiamo lungo il cammino: il nostro pubblico capisce il valore culturale dei luoghi monumentali della città, li vive a fondo perché sono il palcoscenico ideale per essere protagonisti, li protegge e li lascia intatti per chi verrà dopo.

  • Gratitude. Offrire agli altri visitatori i propri talenti, agli ospiti la sua passione e la sua gratitudine, a tutti la sua energia: è bella la cura con cui- come gli eroi – assembliamo la nostra armatura, la dedizione con cui affrontiamo un lungo viaggio o una lunga attesa, e la sincerità con cui #aLuccaRingraziamo, prima di una dedica o della risposta a una domanda, gli autori che amiamo. E loro ringraziano gli appassionati che li celebrano nel magico scenario di Lucca.

Su questi valori condivisi si è fondata e si fonda Lucca Comics & Games. Ecco perché aspettiamo tutti, a braccia aperte: parafrasando il grande David Bowie insieme possiamo essere eroi, anche solo per 5 giorni!

Ospiti da ogni parte del mondo (e da tutti i nostri mondi). I primi tre ospiti di Lucca Comics & Games 2017 annunciati lo scorso aprile hanno già incontrato l’apprezzamento del nostro pubblico: l’illustratore fantasy Michael Whelan, autore del poster di questa edizione e uno dei maggiori artisti fantasy (primo pittore vivente onorato nella Science Fiction Hall of Fame di Seattle, insieme a personalità del calibro di Steven Spielberg e Ursula Le Guin); la fumettista Raina Telgemeier, autrice delle graphic novel autobiografiche “Smile” (per oltre 4 anni consecutivi nella classifica dei best seller del New York Times e vincitore dell’Eisner Award 2011 come Miglior pubblicazione per adolescenti) e “Sorelle”; lo scrittore Timothy Zahn, tra i principali scrittori americani della saga di “Star Wars” nel quarantesimo anniversario del primo film della serie, e autore di “Terminator Salvation”. Era, ovviamente, solo l’inizio. Ecco altri cinque big del panorama internazionale che arriveranno dentro le Mura: dal fumetto, dall’illustrazione, dal game design; dall’Italia, dall’Europa, dagli Stati Uniti.

Igort, nome d’arte di Igor Tuveri, è personalità poliedrica di artista. Autore prolifico di graphic novel pluripremiate, illustratore ed editore, è anche autore di racconti, romanzi e musiche. È stato il primo occidentale a disegnare un manga in Giappone e ha pubblicato su tutte le più prestigiose riviste italiane e internazionali. Nutrendosi di lunghe permanenze in Giappone e nei paesi dell’ex Unione Sovietica, ha maturato uno stile espressivo che unisce la peculiarità del graphic novel, di cui è maestro riconosciuto e del graphic journalism, diventando una voce tra le più originali del panorama artistico internazionale. Gran Guinigi come migliore autore a Lucca Comics & Games 2016, premiato al Comicon come migliore disegnatore 2016, Premio Napoli per la diffusione della cultura italiana, Premio Romics alla carriera 2017, Igort sarà protagonista di una mostra a Palazzo Ducale.

Dopo il successo di critica della miniserie Vertigo The Other Side, Jason Aaron ottiene il plauso dei lettori con la serie regolare Scalped, pubblicata dalla stessa casa editrice e presto una serie TV. Firmato un contratto di esclusiva con la Marvel, ha scritto Wolverine, Black Panther e Ghost Rider, fino al lancio della serie Wolverine − Weapon X. Per la Casa delle Idee, firma anche la serie estrema PunisherMax, il rilancio di The Incredible Hulk e la miniserie evento X-Men − Schism. Questo fa da preludio all’evento Avengers VS X-Men, co-sceneggiato da Aaron, che diventa uno dei cinque architetti della Marvel, con il compito di rilanciare l’universo Marvel dalle fondamenta. Scrive 42 numeri della serie regolare Wolverine & the X-Men e la prima run di Amazing X-Men, che vede il ritorno di Nightcrawler. Nel corso del grande rilancio Marvel NOW! Aaron si occupa del restyling del dio del Tuono nella serie regolare Thor: God of Thunder, disegnata da Esad Ribic, ed è ancora una volta scrittore di un grande evento Marvel con Original Sin. Tutt’oggi è lo sceneggiatore della serie regolare Mighty Thor, che vede come protagonista la versione al femminile del Dio del Tuono, in coppia con Russell Dauterman e Valerio Schiti. Nel2014realizza la serie a fumetticreator owned Southern Bastardscon il disegnatore Jason Latour per laImage Comics, grazie alla quale vince due Premi Eisner nelle categoriemiglior scrittoreemiglior serie.Nel2015comincia la serializzazione di un’altra serie da lui creata,Men of Wrath,disegnata Ron Garney e pubblicata sotto l’etichettaIcon Comicsdella Marvel, e inizia a scrivere la serie ufficiale di Star Wars per Marvel su licenza Disney Lucas. Il primo numero rompe tutti i record di vendite superando il milione di copie. Da quello stesso anno fino al2017, insieme al disegnatore Chris Bachalo, scrive la testata delDoctor Strange, lanciata durante l’All New All Different Marvel. Jason Aaron, che arriva a Lucca in collaborazione con Panini Comics, sarà lo scrittore del one shot Marvel Legacy, che rilancerà l’universo Marvel.

Roberto Fraga, nato a La Coruña (Spagna) ma da sempre vissuto in Francia, è tra i più personali autori di giochi europei, con oltre 35 titoli in 15 anni di attività e numerosi riconoscimenti. Molte delle sue creazioni sono state realizzate per la casa editrice Haba, con cui si è specializzato anche in giochi educativi, senza comunque mai abbandonare il pubblico di giocatori più esigenti. Dal successo dello scorso anno, “Captain Sonar”, all’ultimo attesissimo “Shrimp” pubblicato ancora da Giochi Uniti (la casa editrice italiana con la cui collaborazione Fraga arriva a Lucca, e già distributrice del precedente “Spinderella”, vincitore dei principali premi dedicati al gioco educational), l’inventiva di Fraga sembra non avere battute d’arresto.

Victoria Francés, nata a Valencia e cresciuta in Galizia, diventa celebre in tutto il mondo fin dal suo primo libro illustrato, “Favole”, edito in Italia da Lizard che la ospiterà al festival.

Nel 2009 mette momentaneamente da parte le iconiche illustrazioni del vampiro Ezequiel, personaggio di “Favole”, e con “Misty Circus”, il cui protagonista è Sasha, un ragazzino molto speciale, conquista anche il pubblico più piccolo. Le illustrazioni di Victoria Francés, incentrate su atmosfere gotiche/romantiche e raffiguranti spiriti e misteriose donne in lunghi abiti, si inspirano agli scritti di Edgar Allan Poe e Anne Rice. La Francés sarà a Lucca in collaborazione con Rizzoli-Lizard tutti i 5 giorni per partecipare a panel, firmacopie e attività varie legate al mondo del cosplay.

Arianna Papini è stata per 25 anni direttore editoriale e artistico della casa editrice Fatatrac, curandone anche la veste grafica. Tiene ogni anno numerosi corsi di narrazione, arte e illustrazione presso scuole nazionali e internazionali, tra cui l’Isia di Urbino e la Scuola Internazionale di Illustrazione di Sàrmede. Collabora con scuole, associazioni, cooperative e biblioteche nell’ambito della promozione alla lettura. Ha scritto e illustrato un centinaio di libri per La Nuova Italia, Edicolors, Fatatrac, Lapis Edizioni, Città Aperta, Carocci Editore, Ananke, Avvenire, Coccole Books, Liberty, Kalandraka, Donzelli Editore, Carthusia Edizioni, Rrose Sélavy, con i quali ha vinto numerosi premi, tra cui il Premio Andersen e il Premio Compostela. Alcuni dei suoi libri sono coediti in Francia, in Spagna e in Inghilterra. Ogni anno partecipa a mostre personali e collettive, in Italia e all’estero: a Lucca 2017 sarà protagonista proprio di una personale a Palazzo Ducale e di incontri e laboratori al Family Palace.

Nord-est: si allarga la città nella città. Lucca ha sempre più voglia di accogliere la manifestazione: ogni anno l’evento è atteso in sempre nuove zone del centro, col suo pubblico, i suoi colori, le sue opportunità. Quest’anno la direttrice di espansione è verso il nord-est, a completare un pacchetto di location suggestive e di alto potenziale.

Una delle novità più importanti dell’edizione 2017 è perciò lo sbarco di Activision, tra le major mondiali del videogaming. E sarà uno sbarco in grande, grandissimo stile, perché andrà ad animare piazza Santa Maria, una zona cruciale per l’espansione della manifestazione sul territorio cittadino. Si rafforza così con un player di primissimo piano il comparto del videogioco di Lucca Comics & Games… e le novità non finiranno qui.

La Japan Town festeggia infatti i dieci anni di passione per il Sol Levante con un consolidamento e un allargamento in piazza San Pietro Somaldi. Il pubblico attende con ansia tutto ciò che fa Giappone e la manifestazione viene incontro a queste calorose richieste.

Da Lucca verso il mondo… In queste ore, una delegazione di 8 giovani della Garfagnana si trovano a Seul per partecipare a “Comiks”, il progetto dell’Unione Comuni Garfagnana, in partenariato con il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, NHK International in Giappone, SICAF – Seoul International Cartoon & Animation Festival in Corea e naturalmente Lucca Comics & Games, cofinanziato dall’Unione Europea. Questa è solo una delle numerose partnership che intessiamo quotidianamente a livello internazionale. Nella stessa Seul poche settimane fa abbiamo collaborato con l’Ambasciata Italiana e l’Istituto Italiano di Cultura per la Seoul Book Fair, inviando tre amici storici di Lucca: Gipi, Roberto Recchioni e Federico Bertolucci, che hanno tenuto per noi un diario via Facebook sulla loro esperienza.

Dal mondo verso Lucca Comics & Games 2017. La prevendita iniziata martedì 4 luglio sta andando oltre ogni più rosea aspettativa. Sono già quasi 3000 i biglietti venduti in 48 ore, un record, se consideriamo che siamo a quattro mesi dall’apertura dei padiglioni. Quest’anno abbiamo scelto di estendere ulteriormente il periodo di prevendita per agevolare i fan e favorire chi acquista subito: infatti, fino al 4 settembre, il prezzo di tutte le tipologie di abbonamento resterà bloccato alle tariffe 2016. Un’opportunità in più per chi vuole mettere al sicuro la propria partecipazione, visto che – lo ricordiamo – nella giornata del 30 ottobre 2016 abbiamo fatto sold out, toccando il tetto massimo degli 80.000 biglietti giornalieri. Per evitare di restare fuori dai padiglioni, il pubblico ha quattro mesi di tempo (e, nei primi due mesi, conviene anche).